Sponsor

ANS Service
Fisiomas Poliambulatorio e Fisioterapia

Paganotto 95x90 1116

finstral

NUOVO STATUTO MODIFICATO

STATUTO

Modificato dall’Assemblea dei Soci il 27 giugno 2014

 

Art. 1

 

Denominazione e sede

 

Viene costituito in Bovolone il “GRUPPO MARCIATORI PODISTI GLI SBANDATI”, (“G.M.P. GLI SBANDATI”).

Esso ha sede attualmente a Bovolone in Piazzale Mulino 1 (o presso le appropriate sedi). Il Gruppo già costituitosi nel 1974, ha regolarmente operato, sulla base dell’esperienza passata per regolarizzare ufficialmente l’attività dà stesura al presente Statuto.

 

Art. 2

Scopo sociale

 

Scopo principale del Gruppo è di riunire fraternamente tutti coloro che, giovani e anziani di ambo i sessi, amano lo sport espresso in forma di attività ludico-motoria a passo libero, che permette il piacere del ritorno alla natura attraverso il movimento delle sue varie espressioni, attuando una sana ecologia del fisico e dello spirito. Altro scopo è l’unione e l’amicizia tra i vari soci e aderenti, cercando e creando sempre nuove conoscenze sia nell’ambiente interno sia esterno, portando sempre il buon nome del Gruppo e di Bovolone in tutti i luoghi e le marce podistiche che sono frequentate, nelle attività sociali, colturali e benefiche.

 

Art. 3

Adesione

Possono aderire al Gruppo tutte le persone fisiche di ambo i sessi che ne condividano gli scopi e non perseguano fini di lucro, in regola con il pagamento delle quote associative annuali, compresa la quota assicurativa.

Ogni socio, presa visione dello Statuto e firmata l’adesione, s’impegna al rispetto scrupoloso di quanto in esso contenuto. Venendo a mancare tale presupposto, il socio cessa.

L’ammissione di un nuovo iscritto è subordinata al parere favorevole del Direttivo.

 

Art. 4

Funzionamento dell’Assemblea

Tutti i soci iscritti formano l’Assemblea. Spetta a essa eleggere il Direttivo approvare i bilanci e le relazioni morali e finanziarie dell’anno, approvare lo statuto e le eventuali modifiche.

L’Assemblea generale dei Soci, è il massimo organo deliberativo dell’Associazione ed è convocata in sessioni ordinarie e straordinarie.

L’assemblea è valida se la data di convocazione e l’ordine del giorno sono comunicati per iscritto ai soci con almeno cinque giorni d’anticipo. Essa è valida con la metà più uno degli iscritti e le decisioni dovranno essere prese a maggioranza semplice.

 

Art. 5

Direttivo

 

Il Direttivo è composto da più soci eletti dall’Assemblea annuale. Dura in carica due anni. 

Il Direttivo tra i suoi membri eletti nomina:

  1. IL PRESIDENTE: che avrà il compito di rappresentare il Gruppo nei rapporti con terzi, coordinare il buon andamento organizzativo e finanziario del Gruppo. Preparare la relazione annuale sull’attività svolta. Convocare il Direttivo.
  2. IL VICEPRESIDENTE: sostituisce il Presidente nelle sue attribuzioni, in caso d’impedimento dello stesso.
  3. IL SEGRETARIO: tiene la registrazione dei movimenti del Gruppo e dei Soci e di tutta la parte burocratica inerente alle pratiche d’ordinaria amministrazione.
  4. L’ADDETTO AI RAPPORTI CON LA STAMPA: cura l’invio ai giornali e radio locali degli articoli inerenti l’attività del Gruppo. Cura le pubblicazioni all’albo della sede e nelle bacheche del Gruppo. Cura la distribuzione dei volantini, degli striscioni e di tutte le altre forme di propaganda a favore del gruppo e della sua attività.
  5. IL CASSIERE: tiene la registrazione su apposito registro del movimento di cassa. Tiene il denaro contante e ne provvede al deposito dello stesso presso un Istituto Bancario. Raccoglie le quote del tesseramento e le iscrizioni alle varie marce podistiche in programma.

Inoltre il Direttivo può attribuire incarichi specifici ad altri consiglieri o soci.

In caso di dimissione di un membro, lo stesso viene sostituito dal primo dei non eletti.

Nel caso di dimissioni o impedimento del Presidente a svolgere i suoi compiti, le relative funzioni saranno svolte dal Vicepresidente fino alla nomina del nuovo Presidente che dovrà aver luogo alla prima riunione del Direttivo.

Decade, dietro delibera del Direttivo, chi non presenzia senza giustificato motivo ad almeno tre sedute consecutive.

La graduatoria delle persone che hanno riportato voti per l’elezione del Direttivo resta valida per tutta la durata dell’incarico.

In mancanza di sostituti, purché permangono in carica almeno due terzi del numero di consiglieri eletti, il Direttivo resterà in carica fino alla scadenza naturale del mandato in numero ridotto.

Il Direttivo dovrà considerarsi decaduto e non più in carica qualora per dimissioni o per qualsiasi altra causa venga a perdere la maggioranza dei suoi membri. Al verificarsi di tal evento dovrà essere convocata immediatamente e senza ritardo l’assemblea ordinaria per la nomina del nuovo Direttivo. Fino alla sua costituzione e limitatamente agli affari urgenti e alla gestione dell’amministrazione ordinaria dell’Associazione, le funzioni saranno svolte dal Direttivo decaduto.

 

Art. 6

Compiti del Direttivo

 

  1. Organizzare la partecipazione dei soci alle varie manifestazioni podistiche.
  2. Curare il finanziamento del gruppo ricorrendo se necessario, a richiedere contributi a Enti e Privati.
  3. Indire annualmente il tesseramento e stabilire la quota.
  4. Esaminare le domande di nuova iscrizione ed esprimere il proprio parere.
  5. Organizzare tra gli iscritti le assemblee.

 

Art. 7

Patrimonio del Gruppo

Il patrimonio del Gruppo è costituito da:

  1. Il denaro contante risultante dal registro di cassa;
  2. Tutte le attrezzature acquistate o donate al Gruppo;
  3. Tutti i premi aggiudicatisi dal Gruppo per la partecipazione alle Marce Podistiche, fino a quando questi non verranno consegnati ai soci quale premio di partecipazione. Il criterio di distribuzione avverrà secondo la classifica di partecipazione alle marce podistiche;

Il Direttivo, prima della distribuzione, tratterà i premi più significativi, che andranno così a costituire altro patrimonio del Gruppo.

L’attività del gruppo non ha scopo di lucro, pertanto le prestazioni dei componenti il Direttivo sono gratuite, salvo restando il diritto a chiedere i rimborsi di trasferta, sostenute per conto del gruppo, che dovranno essere preventivamente autorizzate dal Presidente e regolarmente documentate.

A cessazione del Gruppo, tutti i beni mobili e immobili andranno in beneficenza.

 

Art. 8

Norma di rinvio

 

Per quanto non espressamente previsto dal presente statuto si applicano le disposizioni dello

 

Statuto e dei Regolamenti dell’Unione Marciatori Veronesi (U.M.V.) e F.I.A.S.P. cui il Gruppo è affiliato e in subordine le norme del Codice Civile.

 

Modificato dall’Assemblea ordinaria dei Soci svoltasi il 27 Giugno 2014 a Bovolone

 

Il Presidente dell’Assemblea

Albertino Pasetto

 

Il Segretario dell’Assemblea

Damiano Bissoli

                       

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Prossime corse

Dom Dic 17 @08:30 -
COLOGNA VENETA ( VR )
Mar Dic 26 @08:30 -
CUSTOZA ( VR )
Dom Dic 31 @08:30 -
Lazise ( vr )

Visitatori